Il progetto Youngle.it, 400.000 euro per cosa?

youngle

Finanziato dal ministero della Salute con 400.000 euro, come riferisce l’Ansa, con la regione Toscana come capofila, seguita da Emilia Romagna ed Umbria, il progetto Youngle.it dovrebbe essere un servizio pubblico gratuito di sostegno psicologico basato su un social network rivolto ad adolescenti e gestito da adolescenti.
La parte più consistente del progetto, della durata di due anni, prevedeva l’attivazione di percorsi di auto-aiuto e counseling online su Facebook, Google, Twitter, YouTube, Pinterest.
Il risultato dell’investimento?
Questo “splendido” sito, http://www.youngle.it/, con qualche foto e poco altro, una pagina facebook (https://www.facebook.com/YoungleHereIAm) con meno di trecento contatti, ed alcuni profili, sempre su facebook (ad esempio https://www.facebook.com/youngle.firenze e https://www.facebook.com/youngle.stabiae.35), che come tali violano i TOS del social network in maniera specifica all’art.4 comma 1 e 2 ed in questo modo possono essere chiusi in qualsiasi momento mettendo a rischio tutto l’investimento.

Qualche spiegazione in più sui risultati ottenuti sarebbe dovuta, perchè se tutto quello fatto è questo,sono veramente 400.000 euro buttati

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: